regolamento

Il presente Regolamento si applica al Settore VOLLEY della Polisportiva TORBOLE CASAGLIA.
Questo regolamento stabilisce alcune regole sulle questioni più importanti e disciplina i comportamenti all’interno dell’attività di pallavolo.
Per quanto non contemplato vale la normativa della F.I.P.A.V. (Federazione Italiana Pallavolo) ed il comune buon senso che è alla base della convivenza associativa.

soci

L’attività svolta nel settore del volley è riservata ai Soci della Polisportiva TORBOLE CASAGLIA.
Sono Soci della Polisportiva tutte le atlete maggiorenni ed almeno un genitore di ogni atleta minorenne.
L’essere Soci significa partecipare all’attività del volley secondo le proprie disponibilità e competenze per essere partecipi del processo educativo, sportivo, agonistico che il settore porta avanti secondo le direttive del Consiglio Direttivo.
La disponibilità dei Soci alle attività è del tutto libera e non sindacabile, non comporta vantaggi di nessuna natura, né economica né di alcun altro tipo.
Sono Soci anche tutti i Dirigenti risultanti dai tabulati FIPAV.

consiglio direttivo

L’organismo decisionale del settore volley è il CONSIGLIO DIRETTIVO del Volley: Il Consiglio è composto da Soci che hanno dato la disponibilità a svolgere tale ruolo, non sono previste elezioni formali e pertanto il Consiglio può essere integrato secondo richiesta di ogni socio.
L’appartenenza al Consiglio e la partecipazione alle riunioni dello stesso Consiglio non può essere occasionale o casuale, per ovvie necessità di buon funzionamento del Consiglio stesso.
Il Consiglio delibera su tutti gli atti rilevanti del Settore Volley (Bilancio preventivo e consuntivo, progetti di attività, etc.).
Nei casi di decisioni adottate per motivi di urgenza il Consiglio deve essere comunque informato nella prima riunione e chiamato a ratificare eventuali decisioni importanti già adottate.

attività del volley

Il settore del volley organizza:

  • - corsi di avviamento al volley e minivolley
  • - attività promozionale
  • - attività agonistica

Attività:

si svolge attraverso gruppi di atlete (squadre) cui la Società mette a disposizione spazi palestra per allenamento, partecipazione a campionati, tornei e quanto altro previsto nella programmazione annuale.

Organizzazione squadre:

Ciascuna squadra si compone di:

  • - Atlete;
  • - Allenatore qualificato FIPAV e/o UISP
  • - Segnapunti
  • - Arbitro di Società
  • - Addetto all’arbitro
  • - Dirigente responsabile della squadra, che sarà il tramite tra la società e i genitori

Organizzazione attività in Palestra:

  • - L’attività in palestra deve iniziare e terminare secondo gli orari previsti (gli spazi palestra sono infatti di norma appena sufficienti, quindi evitare ritardi)
  • - Nessun genitore deve stare sul piano palestra durante gli allenamenti, anche gli accompagnatori devono limitarsi allo stretto indispensabile.
    E’ opportuna/utile/indispensabile invece la presenza del Dirigente addetto alla squadra
  • - E' compito del genitore verificare la presenza dell’allenatore in palestra
  • - L’atleta che non può partecipare all’attività prevista deve darne avviso (all’allenatore tramite SMS, telefono)
  • - E' opportuno che la atlete arrivino in palestra almeno 15 minuti prima dell’orario per poter iniziare l’allenamento senza ritardi
  • - L’allenatore che non può effettuare un allenamento deve darne comunicazione in tempo utile a trovare una sostituzione oppure a poter annullare l’allenamento stesso
  • - Non è consentito allontanare dalla palestra atleti minorenni per comportamenti non regolamentari.
    E’ consentita l’interruzione dell’attività per la lezione in corso per atlete che vengano sanzionate da parte dell’allenatore.
    L’allenatore valuterà se tale comportamento richieda sanzioni da parte della società verso l’atleta
  • - In caso di problematiche e difficoltà inerenti l’attività in palestra l’atleta ovvero il genitore, informeranno il Dirigente di riferimento per ricercare le soluzioni idonee da adottare, mentre le problematiche tecniche dovranno essere chiarite dall’atleta con l’allenatore
  • - Al termine allenamento o gara è cura e responsabilità dei genitori essere presenti per riprendere gli atleti minorenni

Norme di comportamento:

  • - La palestra è il luogo in cui tante atlete e studenti svolgono attività giornaliera; evitare di disturbare gli altri che fanno attività
  • - Non lasciare carte, bottigliette, oggetti vari fuori dagli appositi cestini
  • - Non abbandonare oggetti di valore negli spogliatoi
  • - Non è consentito giocare a calcio in palestra e fuori palestra
  • - E' vietato fumare in palestra
  • - Durante gli allenamenti e le partite ci si deve presentare con i capelli raccolti
  • - Utilizzare un paio di scarpe pulite durante l’attività
  • - In caso di assenza dagli allenamenti/partita sarà cura dell’’atleta ovvero dei genitori informarsi su eventuali novità/variazioni degli eventi successivi
  • - La presenza a TUTTI gli allenamenti e alle partite, è da considerarsi obbligatoria, l’assenza – per motivi non di salute – deve avere veste assolutamente eccezionale. Anche in caso di infortunio (non invalidante) è necessaria la presenza per svolgere le attività atletico – tecniche consentite

Quando si gioca fuori casa ricordarsi:

  • - Essere puntuali all’orario di raduno previsto
  • - Avvisare per eventuali inconvenienti
  • - Avvisare quando un’atleta si reca direttamente alla palestra di gara
  • - Documento di identità

convocazioni

L’allenatore decide le convocazioni per le gare.

organizzazione tecnica

La linea tecnica, i rapporti fra gli allenatori, i moduli di gioco, lo scambio di atlete fra le squadre, e quanto altro abbia valenza tecnica saranno stabiliti in riunioni periodiche fra allenatori e fra allenatori e Gruppo tecnico del Consiglio.
Stessa procedura anche per la formazione delle squadre, gli inserimenti di eventuali nuovi atleti, prestiti, cessioni, i campionati da disputare ecc, fatta salva l’approvazione da parte del Consiglio, per quanto dovuto.
Le atlete non potranno senza validi motivi, che saranno comunque vagliati dal Consiglio, rifiutare il loro interscambio/utilizzo nelle varie squadre della società durante la stessa stagione agonistica (Modus operandi che permette la costante crescita del movimento e il conseguimento di sempre più significativi risultati).

quote per svolgimento attivita

E’ prevista una quota per l’attività della Pallavolo.

Il Consiglio della pallavolo decide annualmente la quota per lo svolgimento dell’attività per l’anno agonistico successivo.

La quota prevede:

  • - La tassa di iscrizione
  • - L’assicurazione che viene stipulata con Broker Assicurativo prescelto dal Consiglio in base alla migliore proposta
  • - La visita medica per idoneità alla pratica sportiva.

La quota per l’attività della pallavolo può essere pagata nelle seguente modalità:

  • - In unica rata al momento di iscrizione all’attività
  • - In tre rate ripartite durante l’anno sportivo e fissate di anno in anno dal Consiglio

La quota attività si paga secondo le modalità stabilite dal Consiglio e illustrate all’inizio di ogni stagione sportiva.
L’atleta che si iscrive per la stagione sportiva è tenuto al pagamento dell’intera quota stabilita, anche nel caso di ritiro dall’attività nel corso dell’anno, in quanto la rateizzazione è esclusivamente una modalità di pagamento. Casi particolari, concordati in precedenza, ovvero oggetto di valutazioni di carattere sociale e/o di altra natura, saranno esaminati dal Consiglio.
Al termine di ogni anno solare (non di stagione sportiva) verrà rilasciata apposita dichiarazione da utilizzare per la “denuncia dei redditi” relativa al totale delle quote versate dai genitori che per forza di cose risulterà essere la somma dei parziali di due stagioni sportive.

Le sanzioni previste per il mancato pagamento sono, in ordine di successione:

  • - Sollecito verbale
  • - Sollecito scritto
  • - Esclusione dall’attività

L'assicurazione

L’assicurazione tutela le atlete per infortuni durante:
le fasi di allenamento; lo svolgimento della gara di campionato; la partecipazione a tornei che dovrà essere autorizzata dalla Società.
L'assicurazione è prevista specificatamente per le spese di riabilitazione e di esami specialistici.
Tale assicurazione, così come la visita medica, è obbligatoria per tutte le atlete ed è compresa nella quota di iscrizione.

La visita medica

Le atlete devono essere in possesso di:
Certificazione di idoneità all’attività sportiva agonistica rilasciata da un centro accreditato dalla Regione Lombardia;
Se partecipanti al circuito “Minivolley”, certificazione di idoneità all’attività sportiva non agonistica rilasciata da un centro accreditato dalla Regione Lombardia presso cui la società si appoggia per gli accertamenti di idoneità sportiva o in alternativa certificazione di idoneità per attività sportiva non agonistica rilasciata dal medico/pediatra indicato sul libretto ASL.

Le atlete che non sono in regola con le visite medico – sportive non possono fare attività di alcun genere:

- A tutela dell’atleta stessa;
- In ottemperanza alle disposizioni di legge che sanzionano penalmente le inadempienze.
La certificazione ha validità annuale salvo diversa indicazione da parte del medico che rilascia la certificazione stessa.
E’ responsabilità dei genitori, nel caso di atlete minorenni, o delle atlete maggiorenni provvedere all’effettuazione, nel più breve tempo possibile, della visita medica dopo la consegna da parte della società dello stampato da presentare presso il Centro accreditato.
L’eventuale servizio svolto dalla Società per prenotare le visite non è sostitutivo a quello dei genitori e/o delle atlete.

vincoli atlete

Con l’iscrizione alla attività per la stagione sportiva si stabilisce un vincolo tra Società ed atlete con le modalità stabilite dalla Federazione Italiana Pallavolo (FIPAV).
Il vincolo FIPAV è annuale fino al compimento del 13° anno.
Dopo il 13° anno, il vincolo ha validità fino al 24° anno di età.
Tale vincolo è stabilito dal Regolamento FIPAV e non è opzionale per le società aderenti.
Il vincolo è stato costituito per dar modo alle società di programmare con serietà e responsabilità le attività nel tempo e rappresenta quindi una tutela per le atlete e per la Società.
Lo scioglimento del vincolo può avvenire nei casi previsti dal Regolamento FIPAV.
Qualora una atleta manifesti la volontà di svincolarsi, la nostra Società provvederà alla cessione ovvero al prestito secondo le procedure previste dalla Federazione e secondo le valutazioni del Consiglio Direttivo.
Ricordiamo che la nostra Società è prima di tutto una Associazione che “opera per fini sportivi, ricreativi e culturali per l’esclusivo soddisfacimento di interessi collettivi” (vedere lo Statuto della Polisportiva).
In riferimento al vincolo quindi appare naturale che non possano essere effettuate costrizioni o forzature, mentre le tutele appaiono altrettanto naturali e legittime.

abbigliamento

La società garantisce la gratuità di maglia, pantaloncini da gioco, borsa.
Chi deteriora senza giusta causa o smarrisce il materiale sarà tenuto al suo acquisto.
La Società fornirà annualmente altro materiale idoneo per allenamento e/o rappresentanza.
La tipologia dell’abbigliamento è stabilito dalla società.
Anche per le scarpe da gioco sarà proposto uno o più articolo convenzionati, tuttavia su tale articolo resta la libera scelta del tipo e del negozio da parte dell’atleta.

privacy

Per lo svolgimento dell’attività è necessario che le atlete o i loro genitori sottoscrivano il modulo relativo alla privacy, indispensabile per il trattamento dati secondo quanto previsto dal D. Lgs. 30 giugno 2003, n.196.

riservatezza

Tutti i Soci sono tenuti alla riservatezza delle informazioni di cui possono venire in possesso durante le attività. In particolare sono tenuti alla riservatezza delle informazioni (sia di natura personale che societaria) i Componenti del Consiglio e tutti i vari Dirigenti che svolgono mansioni di varia natura.
Non sono oggetto di riservatezza gli atti ufficiali come verbali od altro approvati dal Consiglio.

sanzioni

Chi non rispetta il presente Regolamento è soggetto a sanzioni che saranno stabilite dal Consiglio Direttivo.

Main sponsor

fonderia di torbole

Certificazioni

marchio di qualità scuola regionale

Contattaci

Nicola +39 335 5930225

Giorgio +39 338 5892427

volleytorbolecasaglia@gmail.com

Seguici

Volley torbole facebook Volley torbole istagram